Guida rapida alla cosmetica naturale fatta in casa: Risparmia usando prodotti naturali, low cost e c...
0.99€
Migliore prodotto dell'anno
100% ingredienti naturali
Garanzia Amazon soddisfatto o rimborsato
VISUALIZZA OFFERTA
Valutazione Amazon
SAPONE FATTO IN CASA: Scopri la guida su come fare a mano saponi naturali usando erbe, spezie e oli ...
2.99€
Prodotto venduto su Amazon
Sconto del 10% sul primo acquisto
Made in Italy
VISUALIZZA OFFERTA
Valutazione Amazon
Cosmetici fatti in casa
19.85€
Garanzia Amazon
Sconto sul primo acquisto
VISUALIZZA OFFERTA
Valutazione Amazon
Saponi e Shampoo Solidi, Naturali Fatti in Casa
19.95€
Venduto da Amazon
VISUALIZZA OFFERTA
Valutazione Amazon

Lo shampoo fatto in casa è il sinonimo di uno shampoo naturale che ha molti benefici, non solo per la bellezza dei capelli, ma anche per l’ambiente e per il portafoglio.

Senza dubbio, ne hai sentito parlare anche tu. Negli ultimi anni, lo shampoo naturale fatto in casa è diventato un metodo di cura dei capelli molto alla moda.Rispetto alle opzioni più tradizionali, non è solo una scelta più salutare, ma anche ecologica.

Chi ha a cuore la salute degli animali e del pianeta può scegliere shampoo naturali di produzione biologica o lo shampoo fatto in casa.In breve, ci sono molte opzioni e non dimenticare di salvare. Vediamo quindi il significato di shampoo naturale e quando usarlo. Secondo me lo shampoo fatto in casa è uno dei prodotti migliori, senza siliconi e parabeni.

Shampoo fatto in casa: 3 cose da sapere

Lo shampoo fatto in casa naturale è un detergente, composto interamente da ingredienti naturali, come oli vegetali ricchi di oli essenziali, che gli conferiscono una fragranza speciale senza l’aggiunta di sostanze chimiche.

L’olio vegetale viene spesso usato per differenti scopi. Anche se spesso non ce ne accorgiamo, gli shampoo tradizionali composti da sostanze chimiche, sebbene testati e controllati, possono causare irritazioni e in alcuni casi indebolire la struttura del capello.

Lo shampoo fatto in casa naturale lo possiamo descrivere come il cosmetico della nonna con diversi vantaggi. Ci sono molti vantaggi nell’usare uno shampoo naturale fatto in casa, è importante dal punto di vista della salute personale o da un punto di vista ambientale e per e nostre tasche.

Shampoo fatto in casa per una pulizia profonda dei capelli: se sospetti che questo tipo di shampoo non sia efficace quanto gli shampoo tradizionali, sappi che può garantire una detersione molto accurata. Infatti, poiché l’uso frequente degli shampoo tradizionali può rendere i capelli più grassi, sono necessari meno lavaggi.

 

Migliora i capelli…

Lo shampoo fatto in casa  migliora la struttura del capello, perchè non contiene agenti chimici.Anche in autunno tende a diminuire, restituendo capelli folti e molto sani.

Lucentezza e morbidezza: capelli più sani sono capelli più belli.Anche l’estetica beneficia di questo tipo di prodotto. Se hai problemi di forfora, lo shampoo fatto in casa antiforfora naturale viene realizzato utilizzando ingredienti che riducono la produzione di sebo, come l’olio di ricino e l’olio di cumino.

Un’altra convenienza è il risparmio, anche se lo vuoi comprare. Puoi iniziare a usare lo shampoo solido, per un prodotto più naturale. Gli shampoo solidi sono venduti in blocchi e durano più a lungo di una bottiglia di shampoo. A seconda della lunghezza dei capelli, possono essere lavati fino a 80 volte.

Facili da trasportare: se sei in viaggio, sono ottimi per l’imballaggio perché occupano molto meno spazio rispetto alle bottiglie tradizionali.Ma puoi anche andare in palestra o in piscina, si possono mettere in una semplice scatola di sapone.

Secondo me lo shampoo fatto in casa è uno dei prodotti migliori, senza siliconi e parabeni. Puoi provare lo shampoo naturale fatto in casa con ingredienti semplici o complessi.

La consistenza dello shampoo solido…

Se non sei abituato, gli shampoo solidi naturali possono avere una consistenza strana. Poiché contiene oli essenziali e grassi naturali, ha una consistenza più grassa rispetto agli shampoo classici.

Puoi strofinarlo sulle mani e, quando c’è schiuma, applicarlo sui capelli o applicarlo direttamente sui capelli.Una buona idea potrebbe essere quella di risciacquare di nuovo con limone o aceto di mele.

Questi prodotti eliminano la possibile untuosità residua e donano ai capelli una lucentezza extra.Se hai i capelli ricci, lo shampoo naturale fatto in  casa possono renderli inclini all’effetto crespo. In questo caso, è meglio usare uno shampoo riccio naturale a base di olio di avocado.

Chi ama i prodotti naturali e privi di sostanze chimiche spesso ha difficoltà a trovare l’alleato perfetto per la propria bellezza quotidiana.In particolare, le caratteristiche dei capelli sono diverse per ognuno.

Dopo ripetute ripetizioni, lo shampoo chimico rimuoverà gli oli naturali che fungono da barriera protettiva dai capelli.Il risultato è più sebo, proprio per compensare l’effetto sgrassante del prodotto utilizzato.In questo modo i capelli secchi sopporteranno molta pressione, le persone grasse lo saranno ancora di più. A volte il passaggio dagli shampoo tradizionali agli shampoo naturale fatto in casa è disastroso; i capelli possono risultare spenti.  

Shampoo fatto in casa: le ragioni

Lo shampoo solido fatto in casa naturale è uno delle principali scelte per dei capelli più belli. Per alcuni l’operazione si è rivelata un miracolo, per altri un disastro.Certo, il concetto di base può essere efficace, soprattutto il riesame della formula, che è ricca di sostanze idratanti e nutrienti del cuoio capelluto.

Se si adatta al tuo tipo di capelli, uno shampoo solido fatto in casa può funzionare bene; pulisce efficacemente e porta un forte senso di freschezza.Pratico, veloce e facile da lavare, può essere utilizzato anche per lavaggi veloci sotto la doccia.

Può anche ridurre al minimo il tempo di posa del balsamo e utilizzare l’aceto di mele al posto del risciacquo (che ha un effetto purificante e lucidante).Infine, poiché lo shampoo solido fatto in casa è fondamentalmente una saponetta, può essere tranquillamente utilizzato su tutto il corpo. Prodotto unico e multifunzione. Secondo me lo shampoo fatto in casa è uno dei prodotti migliori, senza siliconi e parabeni.

Come si ottiene lo shampoo solido fatto in casa?

Il sapone si ottiene combinando una miscela di liscivia (idrossido di sodio) e acqua ricca di vari oli. La reazione chimica risultante porta alla saponificazione.Ogni olio richiede diverse proporzioni di liscivia e acqua, a seconda del suo valore di saponificazione.

L’olio ovviamente ha diversi vantaggi. Ad esempio, l’olio di cocco nel sapone ha buone proprietà detergenti; l’olio d’oliva è idratante e nutriente.Il trucco per perfezionare il sapone personale è trovare l’equilibrio preciso e la giusta combinazione di oli adatti alle tue esigenze.

Il sapone si ottiene mescolando liscivia (idrossido di sodio) e acqua ricca di vari oli. La reazione chimica risultante porta alla saponificazione.Ogni olio richiede diverse proporzioni di liscivia e acqua, a seconda del suo valore di saponificazione.

Questo olio ha ovviamente diversi vantaggi. Ad esempio, l’olio di cocco nel sapone ha buone proprietà detergenti; l’olio d’oliva ha effetti idratanti e nutrienti.Il trucco per perfezionare il tuo shampoo solido fatto in casa personale è trovare l’equilibrio preciso e la giusta combinazione di oli che si adatta alle tue esigenze. 

Cosa ti serve?

Attrezzi per lo shampoo solido:

Ingredienti dello shampoo solido:

Come fare lo shampoo fatto in casa?

Indossare dispositivi di protezione, versare acqua distillata in una ciotola di vetro e mescolare. In un luogo ben ventilato, aggiungere lentamente la liscivia (in stretta conformità con questo ordine).

La miscela si surriscalda molto rapidamente. Mescolate bene e lasciate raffreddare. Usa un termometro per controllare la temperatura. Mescola tutti gli oli (tranne quelli essenziali) e mettili in una pentola di coccio.Inizia a riscaldare lentamente.

Idealmente, la miscela di olio e acqua dovrebbe raggiungere la stessa temperatura (circa 100 gradi). Raggiunta la stessa temperatura, mescolare lentamente l’olio e l’acqua con la liscivia; utilizzare un agitatore mentre la miscela è ancora fluida. Infine, aggiungi il tuo olio essenziale preferito. Mettere negli stampi. Coprite il tutto con un canovaccio e lasciate riposare per 24 ore (il processo di saponificazione terminerà).

Poi…

Dopo aver raggiunto la stessa temperatura, mescolare lentamente l’olio e l’acqua con la liscivia; utilizzare un agitatore mentre la miscela è ancora fluida. Infine, aggiungi il tuo olio essenziale preferito. Mettere il composto nello stampo.

Coprite il tutto con un canovaccio e lasciate riposare per 24 ore (il processo di saponificazione terminerà). Riposare in un luogo ben ventilato per circa 4 o 6 settimane.Secondo me lo shampoo fatto in casa è uno dei prodotti migliori, senza siliconi e parabeni.

Lo shampoo secco fatto in casa

Se vuoi uno shampoo naturale senza risciacquo puoi provare lo shampoo secco fatto in casa. Lo shampoo secco è così chiamato perché si usa senza l’ausilio dell’acqua. Applicare direttamente sui capelli sporchi, lavare bene, non bagnare, fissare per 12 ore.

Gli shampoo a secco che trovi se non sono naturali contengono spesso siliconi e alcool. Pertanto, è meglio prepararlo in casa con ingredienti semplici ed economici.Gli ingredienti base sono: farina di riso, oppure borotalco o bicarbonato, miscelati ad altri ingredienti: olio essenziale (consigliato per l’uso di rosmarino, tea tree oil o lavanda) o succo di limone.

Assicurati di avere una comoda ciotola per versare la farina, quindi aggiungi un po’ di amido di mais e qualche goccia di olio essenziale per scegliere la fragranza che preferisci.L’impasto deve essere ben amalgamato e la consistenza deve essere polverosa.

Mettere il composto in polvere in un pentolino forato (va bene anche un vasetto di talco vuoto). Per la versione spray, puoi utilizzare flaconi spray riciclati per semplificare l’utilizzo. Quindi puoi applicarlo direttamente sul cuoio capelluto. Lasciare riposare per almeno 3 minuti, quindi strofinare energicamente con un pettine di legno e infine utilizzare un asciugacapelli per rimuovere la polvere in eccesso.

Una ricetta

Anche lo shampoo secco fatto in casa può essere preparati con il cacao: mescola 1 cucchiaino di cacao in polvere, 1 cucchiaino di amido di mais e 2 cucchiai di bicarbonato di sodio.Mescola accuratamente tutti gli ingredienti.

Quindi mettere il composto in un contenitore con coperchio forato.Quando lo applichi sul cuoio capelluto, fai attenzione a non lasciare che la polvere cada sui vestiti, poiché macchierebbe i vestiti. Pertanto, è meglio usare lo shampoo al cacao secco prima di vestirsi.

Come usare lo shampoo secco fatto in casa o comprato? Spruzzare una piccola quantità sui capelli e mantenere una distanza di circa 10 cm dalla pelle, se si utilizza la versione spray, altrimenti applicare direttamente. Attendi da 3 a 5 minuti.Dopodiché, non devi far altro che pettinare energicamente i capelli per rimuovere i residui di prodotto.
I tuoi capelli torneranno ad essere leggeri e profumati e potrai creare il look ideale: la cipria assorbirà infatti completamente le impurità e l’eccesso di sebo dai tuoi capelli, soprattutto quelli grassi, rendendoli immediatamente più puliti.

Non mettere lo shampoo secco fatto in casa sui capelli bagnati, il risultato sarebbe pessimo.I capelli devono essere tenuti sempre asciutti, perché questo shampoo assorbe il sebo invece dell’umidità. Non strofinarlo sul cuoio capelluto perché si accumulerà e pruderà.Secondo me lo shampoo fatto in casa è uno dei prodotti migliori, senza siliconi e parabeni.

Scopri di più sui nostro sito e sui nostri social.