Dischetti Struccanti Lavabili Bambù 12 Maxi Dischetti Struccanti Riutilizzabili in Bamboo e Cotone ...
6.95€
Migliore prodotto dell'anno
100% ingredienti naturali
Garanzia Amazon soddisfatto o rimborsato
VISUALIZZA OFFERTA
Valutazione Amazon
Panno Struccante Viso Riutilizzabile, Meersee Panno microfibra per la pulizia del viso Panno Strucca...
7.99€
Prodotto venduto su Amazon
Sconto del 10% sul primo acquisto
Made in Italy
VISUALIZZA OFFERTA
Valutazione Amazon
Panno struccante lavabile,dischetti struccanti riutilizzabili, Asciugamano detergente viso in microf...
9.99€
Garanzia Amazon
Sconto sul primo acquisto
VISUALIZZA OFFERTA
Valutazione Amazon
Panno struccanti riutilizzabili - CARBONE ATTIVO IN BAMBÙ e microfibra (confezione da 2) lavabili-T...
9.99€
Venduto da Amazon
VISUALIZZA OFFERTA
Valutazione Amazon

Il panno struccante è un prodotto molto in voga adesso sul mercato, e se ne possono trovare di molti tipi. Di solito si tratta di prodotti riutilizzabili, quindi lavabili anche in lavatrice.

Il tipo di panno struccante più diffuso è quello in microfibra, un materiale molto usato in tanti ambiti della quotidianità, dal beauty alle pulizie della casa. Un panno struccante è un tipo di asciugamano che può essere utilizzato per rimuovere il trucco dal viso.

Il panno struccante può essere fatto anche in cotone o fibra di bambù e dovrebbe essere immerso in acqua prima dell’uso. Il panno va quindi passato sul viso, senza strofinare, per rimuovere le tracce di trucco.

La modalità di utilizzo è quindi molto semplice per chiunque, e si raccomanda di lavarlo con un po’ di sapone neutro dopo ogni utilizzo. Una volta a settimana può essere lavato in lavatrice a 30/40 gradi (alcuni fino a 90°), e lasciato asciugare all’aria aperta.

In questo articolo parleremo di come l’utilizzo di un panno struccante possa essere una pratica molto comoda, che fa risparmiare ed evita tanti rifiuti al giorno. Infatti va a sostituire dischetti e cotone idrofilo che vengono utilizzati per pulire il viso dal trucco.

Panno struccante pro e contro

Ogni nuovo prodotto per la skin care viene accolto con entusiasmo, ma anche con scetticismo. Infatti abituati a molti prodotti usa e getta per la routine di bellezza quotidiana, un prodotto riutilizzabile sembra strano.

C’è chi pensa che non sia igienico, ma basta ricordarsi che i prodotti usa e getta sono entrati sul mercato da relativamente poco tempo e che prima si usavano prodotti riutilizzabili. Quindi, da un lato, si tratta di un ritorno alle origini, solo con materiali più performanti e rivisti in base all’efficienza che devono avere.

Andiamo quindi a vedere, prima schematicamente i vantaggi di scegliere un panno struccante riutilizzabile:

Niente male come vantaggi, considerando poi quanto sia comoda questa soluzione anche quando si è fuori casa o in viaggio. Andiamo quindi a vedere i contro di questo miracoloso panno struccante:

Si perché, se parliamo di panno struccante microfibra, la microfibra è un materiale misto di poliestere e del poliamide, molto usato anche in casa perchè riesce a trattenere molto l’acqua e il grasso. Il suo lavaggio però, rilascerebbe microplastiche che andrebbe a finire nelle acque di scarico.

Questo non succede se si sceglie un panno struccante in cotone o bambù, ad ogni modo se si sceglie di lavarlo all’interno di apposite bustine, si evita che le microplastiche finiscano in acqua.

Dove trovarlo

Come hai visto i contro sono davvero minimi, se trattati nel giusto modo, quindi avanti tutti verso l’acquisto del magico panno struccante. In molti si chiedono dove trovare il panno struccante, e solitamente la maggior parte delle persone lo comprano online.

Su amazon e altre piattaforme di acquisto si trovano moltissimi tipi di panni per struccarsi, anche a forma di guanto, per facilitare il compito. Le recensioni sono molto positive, sembra incredibile pensare he non servano più struccanti, latti e altri prodotti per togliere il trucco, anche il più ostinato.

Queste sono delle migliorie apportate dal progresso che, quando tende a limitare l’utilizzo di tanti prodotti per struccarsi, è una manna sia per chi acquista che per l’ambiente. Pensiamo infatti a tutte le salviettine struccanti imbevute: almeno una al giorno, se non di più, finisce nella spazzatura, quando va bene.

C’è infatti una brutta abitudine, specie in paesi stranieri come l’Inghilterra, in cui le salviette (sia struccanti che intime) vanno buttate dentro al water. Questo comporta un grave problema ambientale: infatti i margini dei fiumi sono pieni di queste salviette che difficilmente si biodegradano.

In questo modo si creano enormi problemi a flora e fauna della zona. A prescindere dal fatto che economicamente è anche molto dispendioso, quindi una soluzione lavabile ci sembra una grande alternativa. Chiaramente profumerie e negozi specializzati in skincare si stanno attrezzando e potresti già trovare il panno struccante anche lì.

Panno struccante microfibra

Eccoci alla sezione dedicata ad uno in particolare dei panni struccanti, ovvero il panno struccante microfibra. Il panno struccante microfibra, come abbiamo già detto più su, riesce con le sue sottili fibre, a trattenere acqua e grasso.

Quindi è facile capire come faccia a struccare facilmente il viso con solo un po’ d’acqua tiepida. Passando il panno struccante in microfibra sul viso con movimenti circolari e delicati, si assiste alla magia di avere la pelle struccata già al primo passaggio.

Alcuni di questi panni hanno due lati differenti, uno strucca e l’altro esfolia gentilmente la pelle per una routine di bellezza completa. Il panno struccante microfibra è consigliato da tantissime persone, youtuber e influencer che hanno provato questo prodotto con ottimi risultati.


Come abbiamo detto esistono diversi panni, oltre al panno struccante microfibra, ovvero quelli in cotone, in lino e in bambù: si tratta di fibre naturali. Nel caso del panno struccante in microfibra, per quanto sia molto performante, parliamo sempre di un materiale sintetico.

Invece i panni in cotone (organico), lino e bambù sono fibre naturali molto più sostenibili (sia durante il lavaggio che nel momento in cui si devono smaltire). Queste fibre riescono a mantenere puliti i pori della pelle, facendo un massaggio molto gentile al viso e asciugandosi abbastanza velocemente, specie quello in lino.

Altre informazioni…

Quando si scelgono prodotti per la skincare, bisogna sapere già da subito quale tipo di pelle abbiamo, cosa la irrita e cosa va bene per lei. In generale, anche con le pelli più sensibili, il panno struccante è una opzione che va bene per tutti.

Infatti in realtà non è il panno in se stesso a dover essere scelto accuratamente, ma il modo in cui viene utilizzato, quindi la pressione che si fa con le mani. Alcuni panni, come quello in cotone, si possono usare sia bagnati che asciutti in base all’azione che si vuole: struccante o esfoliante.

Ma le pelli più delicate e tendenti ad avere reazioni, è bene passarlo sempre umido, per avere un’azione più soft sulla pelle. La nostra pelle è un organo incredibile, il più esteso del nostro corpo e attraverso il quale non facciamo esperienza del mondo.

Le persone ci vedono e ci giudicano in base all’aspetto della nostra pelle, specie di quella del viso, è bene dunque prendersene cura e sapere cosa sia meglio per il nostro specifico tipo di pelle. In questo momento il panno struccante microfibra sembra essere il miglior panno struccante, perché scelto da più persone, sia online che nei negozi specializzati.
Come già detto però, si può optare anche per i panni in fibre naturali che forse costeranno poco di più rispetto a quello in microfibra, ma faranno comunque il loro lavoro. Considerando che si tratta di prodotti riutilizzabili e lavabili, durano molto a lungo, il chè consente di ammortizzare la spesa iniziale.

Miglior panno struccante

Come stavamo dicendo nel paragrafo precedente, la scelta di prodotti riutilizzabili, riconosciuti come alternative sostenibili oggi come oggi, è da paragonarsi ad un vero e proprio investimento. Il miglior panno struccante è infatti quello che viene tenuto nel modo corretto così che possa durare a lungo tanto quanto è stato progettato di fare.

Ovviamente il miglior panno struccante non sarà tale per tutti, ma ognuno trova il suo in base a ricerche, recensioni, tentativi e tipo di pelle. Abbiamo già detto che in generale la pelle si adatta bene all’uso dei panni struccanti, il che è una buona notizia.

Oggi c’è molto più attenzione nella scelta dei prodotti per la propria cura, così come per la cura della casa. Si è capito, infatti, che è importante scegliere prodotti naturali, o almeno che siano riutilizzabili, in quanto ci troviamo ad affrontare una situazione problematica a livello ambientale.

Diciamo quindi che il miglior panno struccante è qualunque panno che duri a lungo, inquinando il meno possibile durante il suo utilizzo e alla fine del suo ciclo di vita. Sicuramente meglio di tutte le opzioni usa e getta e di tutti i flaconi in plastica dei vari prodotti struccanti che si sono sempre usati. Piano piano si sta capendo come “meno sia meglio” e come “naturale sia meglio”, quindi la scelta ricade più facilmente su prodotti come i panni struccanti. 

5 benefici per te!

Da qualche tempo ormai, i prodotti naturali così come quelli biologici, sono entrati dalla porta principale nel mondo della cosmesi. Si sente sempre più parlare di prodotti organici, da fonti vegetali rinnovabili, in packaging sostenibili, riutilizzabili o riciclati.

Addirittura da qualche anno sono entrati in commercio anche i prodotti solidi, tra cui lo struccante solido, che altro non è che un panetto (una saponetta) che si passa tra le mani o direttamente sul viso. Il progresso dal punto di vista cosmetico è davvero rapido.

Fino a 15 anni fa sarebbe stato impensabile lavarsi i capelli o struccarsi il viso con un sapone, che sapone non è in quanto ha ingredienti specifici per l’area che va a detergere. Si tratta sempre di prodotti naturali, con pochi ingredienti ed un inci (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients) di qualità.

Per chi volesse comunque alternare l’utilizzo dei panni struccanti a dei prodotti struccanti naturali, la scelta è molto ampia, sia di prodotti made in italy che di marche straniere. Solitamente gli ingredienti più usati all’interno di questi prodotti struccanti naturali sono:

Tutti questi ingredienti naturali si trovano spesso nell’inci dei prodotti struccanti naturali, per agire come struccanti mentre idratano e nutrono la nostra pelle.

Controindicazioni…

Abbiamo già accennato al fattore microparticelle, nel caso del panno struccante in microfibra, che vanno a finire nelle acqua di scarico inquinando il mare e finendo per essere parte dell’ecosistema. Questa ci sembra l’unica vera controindicazione, e solo nel caso specifico del panno struccante in microfibra.

Per il resto si consiglia di lavare il panno dopo ogni utilizzo in modo tale che resti sempre morbido e pulito, pronto per l’utilizzo successivo. Ma ci sembra ovvio non voler passare sul proprio viso qualcosa di ancora sporco, magari anche indurito dai resti di trucco rimasti tra le fibre.

Se il panno è abbastanza grande si può anche pensare di lavarlo in lavatrice ogni due settimane, oppure se è più piccino anche ogni settimana. Bisogna solo avere cura di lasciarlo asciugare all’aria aperta o vicino ad un termosifone in modo che non resti umido e non produca possibili muffe.

Quando si sceglie un prodotto per la cura del corpo bisogna sempre valutare le controindicazioni, i pro e i contro, le recensioni, l’azienda produttrice. Sono tutte informazioni utili per non cadere prede di pubblicità e offerte, o peggio di fenomeni passeggeri che poi non si rivelano i prodotti giusti per noi.

Speriamo che con le informazioni che ti abbiamo dato sarai in grado di scegliere il miglior panno struccante per te, e se ancora hai dubbi puoi andare a vedere i video tutorial che spiegano come usarli. Rimarrai sicuramente affascinato per la facilità con cui si usano e tolgono tutto il trucco dal viso.

Conclusioni

La cura della nostra pelle è davvero tra le attività più importanti di ogni giorno della nostra vita, e farlo con i prodotti più sicuri e adatti dovrebbe essere l’obiettivo di tutti. Se poi questi prodotti possono anche far diventare la cura della nostra pelle un’azione sostenibile, quindi rispettosa dell’ambiente in cui siamo immersi e viviamo, ancora meglio.

L’ambiente ci fornisce molte materie prime, oltre che per il nostro nutrimento interno, anche per la cura e il benessere della nostra estetica. Ci sembra il minimo ripagarlo con le scelte e le alternative più sostenibili. Scopri altre info sul nostro blog o sui nostri canali social.